MENTA
 
Famiglia: Labiatae
Descrizione: esistono oltre 600 varietà di questa erbacea perenne, molto rustica, che si incrocia spontaneamente; vitale a tal punto da essere infestante
Fusto: quadrangolare, eretto o strisciante, in diverse tonalità di verde
Foglie: ovali, più raramente rotonde, verdi, ma anche variegate con bordi crema o viola, profondamente nervate
Fiori:  rosso-rosato, riuniti in spighe cuneiformi
Impianto: semina in primavera, impianto in primavera o in autunno
Fioritura: estate
Esposizione: sole, ma è molto adattabile
Terreno: fresco, ricco e ben drenato
Annaffiature: solo in caso di siccità
Concimazione: con prodotti specifici per ottenere aromi più intensi
Potatura: frequenti per le varietà erette, per mantenere compatti i cespi e rinnovare la crescita
Manutenzione: molto facile, ma va contenuto il suo sviluppo
Sta bene in: vaso o in piena terra (facendo attenzione all’invasività)
Sta bene con: pomodori
Raccolta: dalla primavera all’autunno

IN CUCINA
Per il suo sapore molto intenso, la menta in cucina deve essere impiegata con molta moderazione.
Tutte le varietà di menta (con grande parsimonia quella piperita) sono aggiunte a piatti sia dolci sia salati, nella cucina di diverse culture: the, torte, gelatine, omelette, zuppe, aceti aromatici, verdure.
E’ adatta per mitigare l’aroma molto forte di certe pietanze, come l’agnello o le fave.
Anche i fiori di menta hanno un alto contenuto aromatico, ideale per infusi.
Le foglioline più tenere delle varietà meno forti stanno bene su patate novelle, piselli, insalate fresche o addirittura sulle uova, all’uso portoghese. Tutte le altre servono a impreziosire preparazioni di pesce e pollame, coniglio e cacciagione da piuma.
Si sposa a perfezione con il cioccolato e in generale dona un tocco fresco e particolare alle preparazioni dolci.
La menta piperita è largamente usata nella preparazione di caramelle, sciroppi e molti liquori.
Le foglie della menta si possono consumare fresche, essiccate o surgelate, ma con s’essicazione perde molto del suo aroma, pertanto, per conservarle, è consigliabile congelare le foglie fresche.
IN ERBORISTERIA
Pur presentando proprietà diverse da specie a specie, generalmente la menta stimola la secrezione gastrica e ha proprietà digestive, stimolanti, espettoranti, antispasmodiche, antitossiche e sedative. I suoi principi attivi le attribuiscono anche poteri cicatrizzanti e disinfettanti.
Per uso esterno, è anche molto utilizzata come deodorante e antisettico del cavo orale.
L’infuso di menta è digestivo, cura raffreddori e influenze. Per chi soffre il mal d’auto o mal di mare un infuso di menta da bere due tre giorni prima del viaggio o durante il viaggio, ai primi sintomi di nausea.
Con un composto di foglie lasciate macerare in olio, si massaggia le parti colpite da emicrania, nevralgie facciali, dolori reumatici e muscolari.
Sciacqui a base di menta alleviano il mal di gola.

MENTA: UNA PAROLA NON BASTA
Tre le centinaia di tipi di menta presenti in natura, ecco quelli che più comunemente si possono trovare in Italia e nei nostri Garden Center:
Menta aquatica - cresce in Italia allo stato spontaneo in zone umide, in Germania è molto diffusa per produrre un'essenza commercializzata col nome di "Menta germanica".
E’ molto consigliata per i laghetti, dove profuma l’aria e tiene lontani gli insetti molesti.
Menta arvensis - detta anche menta campestre, ha foglie che possono raggiungere anche 4 cm di larghezza, cresce spontanea nelle zone umide e submontane dove si sviluppa allo stato selvatico. E’ molto coltivata in Cina e in Giappone perché da essa si estrae in abbondanza il mentolo naturale usato per aromatizzare detergenti, dentifrici, colluttori e bevande.
Menta gentilis - ha foglie e stelo molto pelosi e fiori color porpora, dal profumo penetrante e delicato.
Menta piperita - è un ibrido tra la mentha aquatica e la mentha viridis ed è tra le più conosciute della sua specie. Ha foglie color verde intenso, con sfumature porpora lungo il fusto. La varietà officinalis forma rubescens è la cosiddetta menta nera (steli bruni rossastri e fiori rosso-bruni), molto diffusa a causa della sua rusticità, della facilità della sua moltiplicazione e della sua ricchezza di oli essenziali; la varietà officinalis forma pallescens è la menta bianca, con steli verdi, foglie di colore verde chiaro e fiori biancastri. La qualità della sua essenza è molto elevata e il suo aroma è più fine e delicato.
Menta pulegium - detta anche "menta romana" nel Lazio (da non confondersi con la nepetella) ha foglie ovali, piccole e vellutate, i suoi fiori che corrono lungo tutto lo stelo sono di colore bianco o giallo ed è diffusa in tutta Italia in due qualità: "erecta" che cresce lungo le strade o nei fossi e "tomentosa" che cresce in ambienti aridi.
Menta glaciale - da non confondere con il mentastro con il quale ha in comune le foglie di forma simile ma senza peluria. Tutta la pianta emana un intenso e marcato profumo di menta ideale per infusi, nella preparazione del tè e bevande in generale, tuttavia proprio per il suo intenso profumo è molto meno utilizzata nel settore dolciario della varietà piperita. Si abbina tuttavia gradevolmente in alcuni piatti di carne. Pianta diffusa maggiormente nei paesi del mediterraneo e in generale nel sud Europa. Predilige terreni umidi e tollera l'ombra tuttavia solo un ambiente soleggiato garantisce un elevato profumo.
Menta longifolia - ha foglie ovali, un'altezza tra i 40 e gli 80 cm, i fiori sono a spiga di color bianco o rosa, spontanea in tutta Italia.
Menta spicata - o mentastro, cresce in cespugli e ha foglie piccole e rotondeggianti con peluria biancastra, i suoi fiori sono piccoli e di color bianco o porpora, pianta spontanea che cresce in Europa. Tutta la pianta emana un forte odore non molto piacevole. Una varietà chiamata menta romana ha steli rossastri, foglie lunghe e fiori rosati; molto comune e tra le più coltivate in Inghilterra. È una varietà della "longifolia" ha foglie ovali allungate, dentate, i fiori sono a spiga molto allungata e di color porpora, coltivata in America Settentrionale ed in tutta Italia, cresce quasi esclusivamente in luoghi umidi.
Menta requieni - ottima tappezzante.
Menta citrata - con un profumo che ricorda quello del limone.

Dove Siamo

Treviso
via San Pelajo 5 - Tel. 0422.308301
via Terraglio 81/a - Tel. 0422.348169

Jesolo
via Roma Destra 118/B - Tel. 324.7963850
BENVENUTI NEL NUOVO SITO
Stiamo procedendo al completamento dei contenuti. Se non trovate quanto state cercando tornate a trovarci presto!
plg_search_attachments
Search - Content

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato su tutte le nostre proposte
Privacy e Termini di Utilizzo Iscriviti

BARBAZZA GARDEN CENTER

Treviso  
via San Pelajo 5 -  Tel. 0422.308301
via Terraglio 81/a -  Tel. 0422.348169

Jesolo  
via Roma Destra 118/B - Tel. 324.7963850

info@barbazzagarden.it

Privacy Policy

Vai all'inizio della pagina